• Facebook
  • Black Instagram Icon

Sonno e Ciucci

Chi non ha passato una notte a reinserire il ciuccio del proprio piccolo in bocca per la millesima volta? Diventa noioso abbastanza rapidamente ... soprattutto quando stavi facendo un sogno così bello! ⁣ Continua a leggere per alcuni ottimi consigli su come usare il ciuccio come associazione per il sonno e anche quando è il momento di gettarlo!


I ciucci sono fantastici! Aiutano a lenire quel riflesso di suzione nelle prime settimane ** E sono noti per aiutare a prevenire la SIDS nel primo anno di vita (Sexton 2009). Così tanti genitori usano i ciucci durante la notte per allungare le ore di sonno del loro piccolo (se abbastanza grande d'età) o per dare sollievo dopo una poppata notturna O semplicemente perché sembra essere l'unica cosa che aiuta a far dormire il loro piccolo. ⁣

I ciucci sono ottimi per quel riflesso di suzione non nutritivo nei primi 6 mesi di vita!


Associazioni del sonno

Un ciuccio è un ottimo strumento da associare al sonno nei primi sei mesi fino a un anno di vita, ma vogliamo cercare di non renderlo l'unico! ⁣ Sono sicura che non vuoi che il tuo bambino di cinque anni abbia ancora bisogno di un ciuccio per addormentarsi, quindi un modo accurato per lavorare a tuo vantaggio è aggiungere altre associazioni insieme al ciuccio per aiutarlo a entrare nel mondo dei sogni .


Scarica la mia guida gratuita per alcune idee: click here!


Presa a tenaglia

Hai avuto abbastanza con i risvegli notturni a causa del ciuccio fugito?! Tra 6-8 mesi, un piccolo può avere la capacità di rimettere il ciuccio in bocca da solo! Usa questo a tuo vantaggio! Alcuni suggerimenti:⁣

👌 Lavora con lui durante il giorno con questa nuova capacità cosi da eliminare la necessità di aiutare durante la notte.⁣

👶 Posizionare più ciucci a portata di mano intorno alla culla e cercare di non dargl il ciuccio oltre all'inizio della notte. Per le prime notti, guida semplicemente la loro mano verso un ciuccio per incoraggiarlo a farlo in modo indipendente.⁣

😗 Prova a uno stato di sonnolenza prima di rimuoverlo in modo che possano addormentarsi senza del ciuccio⁣


Il lancio del ciuccio

"Christina, per favore aiutami. Mi alzo in continuazione tutta la notte perché nel momento in cui il suo ciuccio cade o si sveglia, lo lancia e inizia a piangere per il ciuccio. Cosa faccio? Perché lo lancia se lo vuole? "


Questo è generalmente per attirare l'attenzione. Loro lo sanno, tu lo sai - che se quel ciuccio colpisce il pavimento, mamma o papà saranno presto al loro fianco per restituirlo. La maggior parte delle volte, eseguire i passaggi elencati nella parte precedente ed essere risoluti nel darlo a loro solo all'inizio della notte e non per il resto della notte, di solito risolve il problema. Se il tuo figlio è abbastanza grande, potresti persino appendere un piccolo secchio o una tazza di plastica pieno di ciucci all'esterno della culla e aiutarlo a trovarlo per alcune notti. Se tutto il resto fallisce ... leggi la prossima parte!

Quando è opportuno buttare il ciuccio

Il nostro primo figlio adorava il suo ciuccio.. gli ha persino dato un nome! È stato straziante quando è arrivato il momento di toglierlo. Gli mancava così tanto! Allora, quando è un buon momento per sbarazzarsi del ciuccio? Abbiamo scelto di svezzare il nostro secondo figlio a 1 anno e poi il nostro terzo figlio a 6 mesi. Al nostro terzo figlio non gli importava affatto che se ne fosse andato! All'età di 6 mesi, sono generalmente in grado di portare le mani alla bocca ... ed è proprio quello che ha fatto! Si succhiava il pollice se ne aveva bisogno. Come un bambino di 1 anno, il mio secondo figlio ha avuto difficoltà solo per la prima notte all'ora di andare a letto e poi era come se non esistesse.


L'American Academy of Pediatrics, pur affermando che è un ottimo strumento di prevenzione per la SIDS, afferma anche che dovresti iniziare lo svezzamento del tuo piccolo qualche tempo dopo i primi sei mesi. Perché potresti chiedere? Hanno fornito un elenco di motivi:

  • Prevenire la malocclusione - vuol dire prevenire il disallineamento delle loro mascelle. C'è una maggiore possibilità che ciò si verifichi con l'uso continuato dopo 2-3 anni di età.

  • Prevenire l'otite media - vuol dire prevenire le infezioni dell'orecchio medio che sono state collegate al ciuccio, sia nei bambini di età inferiore ai 2 anni, ma soprattutto in quelli di età superiore ai 2 anni.

  • Prevenire i ritardi nel linguaggio e nel linguaggio, che derivano da un uso prolungato.


L'elenco AAP sembra evidenziare che a circa 6-10 mesi di età, i "rischi iniziano a superare i benefici ... e sembrano aumentare dopo due anni di età" (Sexton 2009). Va anche notato che togliere o limitare l'uso del ciuccio in età così giovane ha poco o nessun effetto sul pianto o sull'agitazione. Inoltre, solo per notare, a circa 4 mesi di età la suzione si trasforma in qualcosa che scelgono di fare e non più un riflesso neonatale, quindi il loro bisogno di succhiare diminuisce in modo significativo.


Personalmente, penso che una volta tolti i ciucci, siamo stati in grado di capire o leggere meglio i segnali dei nostri bambini. Posso sicuramente dire che sono diventata più in sintonia con i miei piccoli quando non facevo affidamento su uno strumento in silicone per mettere in bocca quando piagnucolavano. Ho imparato a vederli davvero e leggere ciò di cui avevano bisogno. Ci sono tanti altri metodi per insegnare loro come calmarsi o confortarsi che non hanno effetti potenzialmente negativi sul loro benessere (e sul nostro sonno!) nel futuro.


Per non parlare del fatto che se di notte si alzano a gettare il ciuccio dal letto o piangono quando cade, significa che non stanno dormendo. È possibile che non dormano abbastanza grazie a questo piccolo strumento? Potrebbe essere!


Ma il mio piccolo è così ... attaccato ad il suo ciuccio!

Man mano che un bambino cresce, questo amato ciuccio diventa un oggetto di sicurezza, come è stato con mio figlio maggiore. Questo è davvero il momento in cui è più difficile liberarsene. È qualcosa a cui si sono affezionati e su cui fanno affidamento (Niemela 2000). Quindi potresti chiedere, come si fa a dire addio senza disturbare il sonno del tuo piccolo? Ci sono così tanti modi dolci per separarsi! Per il nostro figlio, in realtà è stata una sua scelta ... ha morso il capezzolo! Alcuni scelgono di mettere semplicemente un buco nel capezzolo, quindi succhiare non è più gratificante. Altri lo salutano andando in giro per casa insieme per metterli nel "secchio ciao ciao". Se hai bisogno di qualche idea in più, fammelo sapere!


Sospetti che i ciucci siano la ragione per cui il tuo piccolo si sveglia di notte? Organizziamo un momento per parlarne e posso darti alcuni ottimi consigli! Mandami una mail a christina@buonanotte.com or Prenota la tua chiamata gratuita qui!



---------------------

Sexton, S (2009) Risks and Benefits of Pacifiers. Am Fam Physician. 2009 Apr 15;79(8):681-685.

Niemelä M, Pihakari O, Pokka T, Uhari M. Pacifier as a risk factor for acute otitis media: a randomized, controlled trial of parental counseling. Pediatrics. 2000;106(3):483–488.

** If breastfeeding, please follow instructions from a lactation consultant with regards to when you could use a pacifier. It is typically after one-month of successful breastfeeding. However, each child is different!

Did you know where your little one sleeps can make a huge difference with their sleep? Grab my FREE guide to set up baby's space to promote sleep!

 © 2023 by Orsi Enterprises LLC for Buona Notte Sleep Consultancy.
Terms of Use/Disclaimer | Privacy 

iacsc_member_logo_edited.png